Le piante con i fiori azzurri sono una delizia per circondarci, soprattutto d’estate, di una sensazione di freschezza quando ci vogliamo godere in tranquillità il nostro giardino. Altro beneficio dato dall’ammirare questa tonalità fredda è una percezione di serenità e rilassatezza dei muscoli, magari dopo una giornata vissuta freneticamente, e avviarci quindi verso una notte di vero riposo.

Insieme al blu e lilla, l’azzurro conferisce profondità allo spazio del nostro giardino e pare favorisca l’abbassamento della pressione sanguigna. Scopriamo di seguito alcune piante particolarmente indicate per colorare di azzurro il nostro giardino.

Piante con i fiori azzurri per il giardino

Anemoni

Piante erbacee, perenni e rustiche che fioriscono in primavera, gli Anemoni sono da preferire se dobbiamo riempire un’area poco soleggiata. Proteggiamoli dal vento ed evitiamo i ristagni idrici. Controlliamo che siano su un terreno ben drenato e leggermente acido, infatti prima di mettere a dimora questa pianta consigliamo di aggiungere al terreno un fertilizzante per piante acidofile.

Plumbago blu

Ai più noto come Plumbago blu o Plumbago cinese, il Ceratostigma (Ceratostigma plumbaginoides) proviene dall’Asia centrale. È una pianta perenne che spesso è scambiata per il Plumbago, un parente della stessa famiglia botanica ma più famoso. Il Ceratostigma si distingue però per la notevole resistenza al freddo, fino a -10 °C ed è anche più rustico rispetto al Plumbago e perciò facilmente coltivabile.

Fiordalisi

Con i Fiordalisi (Centaurea cyanus), seminati da marzo a maggio, avremo una splendida fioritura dall’estate fino all’autunno. Scegliamoli per donare al nostro spazio verde una bellissima ondata di azzurro e così vivacizzare anche un’area un po’ vuota. Il Fiordaliso è una pianta erbacea dai caratteristici fiori nelle tonalità del blu e dell’azzurro, che sono composti da particolari petali molto ornamentali e originali. Collochiamo i Fiordalisi in una zona molto soleggiata e innaffiamoli in abbondanza, in particolare nei mesi estivi.

Iris

L’Iris è tra le piante che associamo subito al colore blu. Appartiene alla famiglia delle piante bulbose e ci regala una meravigliosa fioritura; mettiamolo a dimora in primavera e lo vedremo fiorire da inizio estate fino all’autunno inoltrato. I fiori sono molto duraturi sulla pianta. Per coltivare l’Iris non dobbiamo impegnarci eccessivamente: l’importante è assicurargli un terreno molto leggero e drenato. A tal fine stendiamo uno strato di palline di argilla espansa.

Papavero blu dell’Himalaya

Un altro blu spettacolare ce lo regala il Meconopsis. Pianta originaria dell’Asia meridionale, la varietà Meconopsis betonicifolia è conosciuta anche come Papavero blu dell’Himalaya. Presenta grandi fiori azzurri composti da 5 petali che sbocciano da maggio a luglio. Meglio coltivare questa pianta se siamo piuttosto esperti nella coltivazione, dato che è molto esigente.

Muscari

Molto particolari sono le infiorescenze dei Muscari: a pannocchia piene di piccoli fiorellini azzurri. Le foglie invece si presentano nastriformi. Vedremo fiorire questi bulbi in primavera e sono particolarmente consigliati per la coltivazione in giardino, poiché necessitano di poche cure. Per i Muscari è sufficiente l’acqua che ricevono dalle precipitazioni, tollerano il gelo e crescono bene in un terriccio per piante da fiore.

Preferisci i fiori gialli? Leggi questo articolo!